Dissoluzione zucchero: in continuo o batch?

Il processo di dissoluzione dello zucchero è centrale in molti processi, dalle bibite e succhi, dalla spumantizzazione dei vini fino alla rifermentazione della birra in bottiglia.

Quali sono i sistemi possibili?

Possiamo distinguere certamente tra i sistemi in continuo o batch.

Nei sistemi di dissoluzione in continuo, lo zucchero viene aggiunto in un serbatoio in modo continuo tramite una coclea controllata da inverter, mentre allo stesso tempo l’acqua viene controllata da una valvola modulante e un flussimetro magnetico. Una pompa di miscelazione ad alta efficienza permette la dissoluzione in continuo. Lo sciroppo viene estratto attraverso un brixometro che ne controlla la concentrazione.

Nel caso di sistemi di dissoluzione batch, invece, nel serbatoio viene prima caricata acqua, riscaldata alla temperatura di dissoluzione e, successivamente, viene aggiunto lo zucchero. Una volta che tutto lo sciroppo in è temperatura viene scaricato il batch.

Perché e per chi il sistema batch è più vantaggioso?

Sono tre i motivi principali che rendono il sistema di dissoluzione dello zucchero continuo più vantaggioso:

  1. minor energia elettrica consumata;
  2. minor quantità di vapore consumato;
  3. minor tempo per la preparazione del quantitativo di sciroppo richiesto.

Tali vantaggi diventano particolarmente importanti nel caso di produzione di grossi quantitativi di sciroppo di zucchero.